Overseas alla 148° Fiera di San Giovanni

Data: 
Giov, 21/06/2018 (Tutto il giorno)
Oggetti

Partecipare alla festa più sentita dell'anno, sentirsi parte al cuore del Paese, con tante proposte che intrecciano sostenibilità e solidarietà

 

Riuso e riciclo creativo

 

In Piazza Sassatelli collaboriamo con l'associazione Botteghe di Messer Filippo e la Scuola Bottega. Abbiamo fornito elementi di oggetti che erano un tempo e cose che hanno esaurito la loro funzione per creare nuove soluzioni di arredo urbano esterno: da possibili rifiuti a espressioni di creatività e d'ingegno

 

Nella vetrina dell'Arlecchino in Via Zanichelli colori e filati fanno bella mostra di sé insieme ad alcuni manufatti di legno che portano i segni del tempo. Oggetti dimenticati e prossimi alla dissoluzione esaltano con le loro forme gli elementi che attendono abili mani capaci di intrecciarli e trasformarli in originali creazioni.    

 

Il Mercatino di Via Obici ci invita all'immancabile appuntamento nei giorni della Fiera. URBAN JUNGLE è il tema di quest'anno e noi partecipiamo con un orto fuori suolo come quelli che realizzano i nostri partner nelle aree emarginate e degradate di Gaza e di Gerusalemme Est: bottiglie di plastica, pallets dismessi, qualche manciata di terra è il nostro contributo alla rappresentazione di un enorme cantiere edile urbano con una zona verde nella piazzetta d vicolo De André allestito dagli amici del Mercatino di Via Obici

 

Saperi e sapori 

Nella cornice suggestiva del giardino pensile della Rocca Rangone riapre l'Osteria del Buono Giusto Solidale: una proposta congiunta delle quattro associazioni (Condotta Slow Food Valle del Panaro, Libera Gruppo Niscemi, Magicamente Liberi e Overseas) che condividono valori e finalità solidaristiche.

All'Osteria del Buono Giusto Solidale ingredienti e preparazioni di qualità accompagnano all'incontro con produttori vicini e lontani che vogliono migliorare il mondo. Seguendo le vie del cibo dal campo alla tavola potremo incontrare volti e mondi inattesi e sconosciuti ed entrare a far parte di nuove relazioni.

Come è tradizione l'Osteria del Buono Giusto Solidale porge il saluto di benvenuto agli ospiti con un piccolo segno che avvicina culture e tradizioni lontane. Pane, olio e za'atar: un assaggio che evoca i sapori della Palestina.