La terra non si mangia: clima, povertà, migrazioni

festacoop

Si comincia giovedì alla Casa delle Culture con la conferenza "I protagonisti della nonviolenza attiva in Colombia" organizzata da Movimento Nonviolento e Operazione Colomba (Ass. Comunità Papa Giovanni XXIII). Si prosegue alle ore 20.30 presso la Sala Gorrieri (1° piano PalazzoEuropa) dove è in programma l'incontro dal titolo "Umanità in movimento: migrare, cercare, cambiare" con il giornalista Silvestro Montanaro.

Fotografie di Luigi Ottani. La serata è organizzata dal Centro Servizi Volontariato di Modena.

Venerdì ci si sposta in Piazza Giacomo Matteotti, nel cuore del centro storico, dove alle 18.00 apriranno gli stand tematici dello street food della solidarietà. In occasione della Festa abbiamo pensato a una particolare formula che prevede che ogni food trucker accanto alle proposte gastronomiche classiche proponga un piatto tradizionale di un Paese partner delle associazioni modenesi di cooperazione internazionale. Accanto ad hamburger, tigelle, arancini, baccalà fritto, arrosticini, farinata e tanto altro ancora troverete quindi anche piatti tipici della Palestina, Colombia, Burkina Faso, Benin ecc ecc!

Alle 18.30 intervento di Andrea Bosi, Assessore alla cooperazione internazionale del Comune di Modena, e un rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, sponsor della Festa.

Sabato la Festa ricomincia alle ore 10.00 con l'apertura degli stand tematici di street food. Nel pomeriggio le attività iniziano alle 15.30 con il laboratorio di truccabimbi, palloncini e giocoleria organizzato da Itinera Modena. Alle 17.30 appuntamento con il laboratorio di riciclo a cura di Cantiere Scuola e Migramemory a cura di Caleidos. 
Alle 18.00 Grammenos Mastrojeni presenta il suo nuovo libro “Effetto serra, effetto guerra”, modera Alice Benatti, giornalista. Dalle ore 18.30 possibilità di "sfogliare" uno dei "libri" della nostra biblioteca vivente (venite a scoprire di cosa si tratta al punto informativo allestito nella piazza!). 

Dalle ore 20.00 Flash mob a cura degli allievi del corso di teatro “Peso Specifico” e dalle ore 21.30 gran finale con "Wontanara", spettacolo di musica e danza africana con Sourakhata-Dioubate e il suo gruppo. 

Domenica si riapre alle 10.00 con gli stand tematici di street food. Alle 11.30 inizio dei laboratori per i bambini sulla sostenibilità ambientale a cura di Fattoria Centofiori. Il pomeriggio si apre alle 16.00 con lo spettacolo di danze etniche dal Sud America e a seguire la conferenza “Cosiendo dialogos de resiliencia. I nuovi accordi di pace in Colombia" a cura di Tefa Colombia. Alle 16.30 inizio del workshop “La comunicazione ecologica” a cura di Simone Muzzioli (su prenotazione, max 25 posti). Alle 18.00 replica del flash mob a cura degli allievi del corso di teatro “Peso Specifico”. Alle 19.00 la seconda e ultima occasione di prendere parte al laboratorio narrativo sensoriale a cura delle associazioni e e per finire alle 20.00 concerto del gruppo musicale “Perseca”