Approccio integrato per una migliore gestione dei rifiuti, sensibilizzazione ambientale ed educazione ad un’alimentazione sana per i rifugiati dei campi di Nurshams e Tulkarem (2018-2019)

Titolo Progetto

"Approccio integrato per una migliore gestione dei rifiuti, sensibilizzazione ambientale ed educazione ad un’alimentazione sana per i rifugiati dei campi di Nurshams e Tulkarem "

Tipologia di progetto / settore

Gestione dei rifiuti, ambiente e igiene.

Protezione (rifugiati, sfollati, minoranze, migranti, altro)

 

CAPOFILA / APPLICANT

CESVI

PARTNER / CO-APPLICANT

Overseas Onlus

PARTNER LOCALI

UNRWA, Community-Based Organisations dei campi rifugiati di Nurshams e Tulkarem

Obiettivo Generale

Il progetto migliorerà le condizioni igienico-sanitarie della popolazione dei campi di Nurshams e Tulkarem, migliorando la gestione integrata dei rifiuti, consolidando il sistema di raccolta rifiuti nei campi target ed accrescendo la sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente e del territorio

Beneficiari diretti

 

- 27 operatori UNRWA dei due campi rifugiati, nonché 5 membri del Dipartimento Salute e Ambiente UNRWA, beneficiano delle sessioni formative volte al miglioramento delle loro conoscenze sulla gestione dei rifiuti, per migliorare l’efficienza della raccolta prevista dal Piano per la gestione dei rifiuti nel campo;

 

- 30 attività commerciali (alimentari e non-alimentari) del campo di Tulkarem sono beneficiari dell’introduzione della raccolta separata del cartone che verrà istituita durante l’iniziativa;

 

- 7 membri del Popular Committee di Nurshams sono coinvolti in sessioni formative per aumentare le loro capacità organizzative al fine di garantire il potenziamento e la sostenibilità della raccolta complementare dei rifiuti;

 

- 30 studenti e 30 studentesse (tra gli 8 e i 15 anni di età) dei due campi beneficiano di attività ludico formative atte al rafforzamento (Nurshams) e all’istituzione (Tulkarem) di clubs ambientali e di attività di formazione sulle tecniche di agricoltura urbana, da applicare negli orti urbani realizzati nell’ambito del progetto. Tali studenti ne saranno quindi co-responsabili e gestiranno tale spazio anche al termine dell'iniziativa. Essi sono inoltre direttamente coinvolti nella realizzazione di attività di sensibilizzazione sulla tutela ambientale rivolte alla comunità di Nurshams e Tulkarem;

- 15 insegnanti (8 delle scuole femminili e 7 delle scuole maschili dei campi di Nurshams e Tulkarem) beneficiano delle attività di formazione volte all’inserimento di attività ludico educative sulle tematiche ambientali all’interno delle classi scolastiche;

- 30 membri del Women Centre del campo di Nurshams beneficiano delle attività di formazione e sensibilizzazione su ambiente e stili alimentari sani, che culmineranno nella realizzazione di progetti agricoli negli orti urbani istituiti dal progetto;

- 20 membri del Rehabilitation Centre del campo di Nurshams beneficiano delle attività di formazione e sensibilizzazione su ambiente e stili alimentari sani, che culmineranno nella realizzazione di progetti agricoli negli orti urbani istituiti dal progetto.

 

Descrizione e attività previste

L' approccio generale del progetto è indirizzato al miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie della popolazione dei campi rifugiati di Nurshams e Tulkarem attraverso una gestione integrata dei rifiuti più efficiente ed un’accresciuta sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente, del territorio e buone pratiche alimentari.

 

- La prima azione riguarda il miglioramento del servizio di raccolta dei rifiuti da parte di UNRWA nei due campi, in particolare curando la condizione della pulizia stradale secondo la metodologia WasteAware e il monitoraggio del servizio a Nurshams, mentre a Tulkarem intervenendo sulla condizione dei punti di raccolta dei rifiuti – sempre secondo la stessa metodologia e previa raccolta di dati necessari allo sviluppo di un nuovo piano di gestione dei rifiuti. Inoltre, a Nurshams è prevista la realizzazione di una transfer station in cui raccogliere tutti i rifiuti non più accumulati nei luoghi informali e abusivi, nonchè la predisposizione di uno studio sulla gestione dei rifiuti di tipo sanitario in tutto il nord della West Bank con l’obiettivo di fornire indicazioni e buone pratiche possibili.

 

- La seconda azione è incentrata sullo sviluppo di un sistema complementare di raccolta rifiuti e sulla raccolta differenziata di almeno due frazioni di rifiuti nell’isola ecologica di Nurshams (costruita con il precedente progetto AID 10910/CESVI/UNRWA/10 che ha coinvolto Cesvi e Overseas) e presso il campo di Tulkarem (a seguito di uno studio sulla filiera e la composizione dell’immondizia), aumentando la quota di rifiuti interessata dalla filiera differenziata.

 

- La terza azione riguarda più specificamente le attività Overseas e si focalizza sull’educazione ambientale ed alimentare della popolazione target. In particolare, prevede l’organizzazione di workshop e attività extra-curricolari per gli studenti, i club ambientali, insegnanti e direttori delle scuole UNRWA dei due campi sui temi: gestione dei rifiuti, 3R, educazione ambientale ed alimentare. Allo stesso modo, anche la società civile è coinvolta in momenti formativi rispetto alla gestione dell’isola ecologica e all’educazione ambientale (in particolare Women Centre e Rehabilitation Centre di Nurshams), e in campagne di sensibilizzazione collettiva sulla tutela dell’ambiente e sulla promozione del consumo di cibo salutare.

Il progetto prevedere la realizzazione, sui tetti degli edifici scolastici ,di orti urbani con sistemi idroponici semplificati, coinvolgendo gli studenti delle scuole UNRWA di Tulkarem e Nurshams e il Women Centre e Rehabilitation Centre di Nurshams, sempre in continuità con le attività sviluppate con il precedente progetto AID 10910.

Si combinano con questo intervento anche la riqualificazione del tetto del Women Centre e l’installazione di un sistema di captazione delle acque piovane, al fine di agevolare la costruzione e un approvigionamento idrico sostenibile per gli orti urbani.

Finanziatore

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

AID 11264 - Iniziativa di emergenza con approccio di protezione in supporto della popolazione rifugiata e maggiormente vulnerabile residente nella Striscia di Gaza, nell'Area C della Cisgiordania e a Gerusalemme Est.